Spiare e non essere Spiati

Microsoft ammette che Windows Phone è morto

Microsoft è costretta ad ammettere che il progetto Windows Phone è morto

In una serie di tweet, Joe Belfiore di Microsoft, ha rivelato che il gigante del software non sta più sviluppando nuove funzionalità o nuovi hardware per Windows 10 Mobile. Mentre gli appassionati di Windows Phone avevano sperato che Microsoft avrebbe aggiornato la piattaforma con nuove funzionalità, è ormai chiaro che il sistema operativo è stato inserito in modalità di assistenza, con solo correzioni di bug e aggiornamenti per la protezione degli utenti esistenti.

“Sicuramente continueremo a sostenere la piattaforma .. correzioni di bug, aggiornamenti sulla sicurezza”, dice Belfiore. “Ma la costruzione di nuove funzionalità non è la la nostra priorità”. Durante la recente fase di sviluppo di aggiornamenti di Windows 10 Fall Creators Update, è stato ovvio che Microsoft non è più in grado di lavorare sull’esperienza Mobile. Il software ha affondato il suo processo di sviluppo in “feature2”, lasciando gli appassionati di Windows Phone delusi.

La piattaforma Windows Phone di Microsoft è morta da più di un anno, ma la società non l’ha mai ufficialmente ammessa prima. Microsoft ha smembrato il suo business telefonico l’anno scorso, con conseguente taglio di migliaia di posti di lavoro. Durante le conferenze recenti di Build and Inspire di Microsoft, il CEO Satya Nadella ha abbandonato il mantra dell’azienda “mobile prima, cloud-first” a favore di un focus su ciò che ha descritto come “intelligent cloud and intelligent edge”. Questa nuova area di messa a fuoco significa che Microsoft sta lavorando a scenari multi-dispositivo e tecnologie con cloud che non coinvolgono sempre Windows.

 Belfiore ammette inoltre che è passato ad Android , proprio come Bill Gates , e che Microsoft supporterà i clienti Windows 10 che vogliono utilizzare Android e iOS sui loro telefoni. Uno dei motivi principali per cui Microsoft abbandona Windows Phone è perché gli sviluppatori non hanno mai supportato la piattaforma. Microsoft ha avuto molti problemi con il suo store app di Windows Phone e l’incapacità di mantenere le applicazioni una volta sviluppate.

Ora è chiaro Microsoft ha affrontato la realtà, cioè che le persone non sentono il  bisogno di avere Windows sui propri telefoni. Il software maker si è concentrato sulle applicazioni e le esperienze di iOS e Android negli ultimi due anni. Il browser Edge di Microsoft sta si stà incamminando verso iOS e Android e la società sembra concentrarsi sul miglioramento dell’esperienza di collegare un telefono a un PC e trasferire applicazioni e documenti fra i due.

Un nuovo  Microsoft Launcher per Android persegue un ulteriore passo avanti nel migliorare l’esperienza Android, con personalizzazioni intelligenti e funzionalità di condivisione con i PC. Ci si aspetta di vedere molto di più in futuro. Degli investimenti di Microsoft in iOS e Android beneficeranno solo dei clienti con Windows 10 e potrebbero compensare gli sforzi disordinati della società nel corso degli anni.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *