Spiare e non essere Spiati

Il piano di Facebook per una TV è in arrivo

Il Wall Street Journal ha riportato alcuni dettagli del piano (ancora nebuloso) di Facebook di portare sulla propria piattaforma contenuti TV originali.

Episodi di 30′ con annunci, per cui l’azienda è disposta a pagare fino a 3 milioni di dollari, l’interesse è per le sit-com con budget per episodio che si aggira nella gamma di sei cifre.

Le fonti hanno rivelato che Facebook è interessato al range di età compresa fra 13 e 34 anni, concentrandosi però alla fascia di età che va dai 17 ai 30 anni e che è interessato a programmi come The Bachelor oppure Scandal e in generale alle commedie. Non è invece interessato a “drammi politici”, notizie, spettcoli con nudi. Così com’è, sembra che Facebook voglia diventare la rete televisiva “straight-down-the-middle” più sicura in rete.

Secondo WSJ, facebook condividerà le entrate pubblicitarie con i creativi che contribuiranno ai contenuti in “forma abbreviata”. E’ una forma di rottura rispetto al modo di fare affari dei concorrenti quali Netflix e Hulu.

Una dichiarazione di Facebook a VP dice “Stiamo sostenendo un piccolo gruppo di partners e di creativi che sperimentano come con alcuni tipi di spettacoli si possa costruire una piccola comunità. Siamo concentrati sugli show ad episodi e vogliano aiutare i nostri partners a capire ciò che funziona. Stiamo finanziando direttamente questi show, ma col tempo vogliamo aiutare i creatori che girano video attraverso prodotti di revenue sharing come Ad Break.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *