Mappa Google

Visualizza la mappa di Google Maps per raggiungere l'esposizione di Extra Large Srl o il punto vendita di Polinet Srl

Mappa Google

Visualizza la mappa di Google Maps per raggiungere l'esposizione di Extra Large Srl o il punto vendita di Polinet Srl

Microspie Burst (ad impulsi)

Questo tipo di microspie è congegnato per registrare l'audio ambientale e poi inviarlo ad un ricevitore con brevi impulsi radio. In questo modo le radiazioni elettromagnetiche di trasmissione sono limitate a brevi periodi di tempo e la possibilità di rilevarle molto ridotta.

VHF

VHF è l'acronimo di Very High Frequency e sta ad indicare la parte dello spettro delle onde radio compresa tra 30 e 300 [MHz]

UHF

UHF è l'acronimo di Ultra High Frequency e sta ad indicare i segnali a radiofrequenza trasmessi nella banda che va da 300 [MHz] a 3 [GHz].

Microonde

Le microonde sono radiazioni elettromagnetiche con lunghezza d'onda compresa tra le gamme superiori delle onde radio e la radiazione infrarossa. Sono così chiamate perché hanno onde molto corte, comprese tra 30 [cm] (frequenza di 1 [GHz]) e 1 [mm] (frequenza 300 [GHz]).

Microspie di tipo Infinity

Le linee telefoniche possono essere utilizzate come mezzo di trasmissione da dispositivi denominati "Trasmettitori Infinity" oppure "Cimici Armoniche". Si tratta di dispositivi di ascolto nascosti, inseriti dentro un telefono fisso oppure lungo il doppino in rame della linea telefonica ed attivati chiamando il numero. Il dispositivo silenzia lo squillo della chiamata abbastanza a lungo perché chi ascolta possa inviare un tono di controllo che attiva il microfono. Questo consente di di sorvegliare una stanza da qualsiasi parte del mondo, da cui la definizione di Infinity.

Rimborso Consulenza in Materia di Intercettazioni

Nel caso il Cliente non effettui alcun acquisto, dovrà essere corrisposto un rimborso a titolo di consulenza, che potrà essere utilizzato per futuri acquisti. Il rimborso minimo è di cento euro e la tariffa oraria di cento euro/ora.

Security Engineering

La Security Engineering si distingue dalla Safety Engineering (Ingegneria della Sicurezza) per la presenza di un avversario che intende deliberatamente attaccare un sistema con scopi malevoli. Come campo di studio formale, è nato in tempi recenti e due dei massimi esponenti sono Bruce Schneier e Ross Anderson, professore di Security Engineering presso l'Università di Cambridge nel Regno Unito.

English                   Ricerca

Home > Domande Frequenti

Prodotti & Servizi
  Contattaci  
 

Tel. (+378) 0549955021
GSM (+39) 3357347282
Chiama con Skype
Scrivi un'e-mail

 
     
  Documenti  
    Listino  
    Modulo d'Ordine  
  Vedere Anche  
  Software Spia per Android, iPhone, BlackBerry, Windosws Mobile, Symbian  
 
Tutti i Software Disponibili
Cellulari Pronti per l'Uso
 
Software Spia HTC Samsung LG Acer HP Windows Mobile iMate Spy Phone Blackberry Software Spia Le Iene Cellulare Spia Blackberry Cimice Cellulare Blackberry Microspia Cellulari Blackberry
Cellulari Spia

Listino Prezzi

Domande Frequenti
Cellulari Spia FAQ - Domande Frequenti
Jammer FAQ - Domande Frequenti
Cellulari Spia
Cosa Sono i Cellulari Spia?
Come si Crea un Cellulare Spia?
Come Avviene l'Installazione di un Software Spia su un Cellulare?
E' Possibile Installare il Software Spia Inviando un SMS?
Su Quali Cellulari si può Installare un Software Spia?
Quali Sono i Tipi di Software Disponibili?
Quali Sono le Controindicazioni dei Vari Software?
Come si Esegue l'Ascolto di una Chiamata in Diretta?
Quali sono i Problemi dell'Ascolto delle Chiamate in Diretta?
Cosa è il Numero Controllore di un Cellulare Spia?
Si Sentono Suoni Quando si fa l'Ascolto delle Chiamate in Diretta?
Come si risolvono i Problemi dell'Ascolto delle Chiamate in Diretta?
Il Software Spia Crea Problemi di Costo?
Come si Esegue la Registrazione e l’Invio delle Chiamate?
Come si Esegue l’Ascolto Ambientale?
Quali Sono i Problemi dell’Ascolto dell’Audio Ambientale?
Come si Risolvono i Problemi dell’Ascolto dell’Audio Ambientale in Diretta?
Come si Leggono gli SMS del Cellulare Spia?
Come si Leggono le Coordinate GPS del Cellulare Spia?
Come si Scattano Foto con le Fotocamere del Cellulare Spia?
Come si Girano Video con le Videocamere del Cellulare Spia?
Come si Legge l’Elenco delle Chiamate Fatte e Ricevute?
Si Possono Leggere le Chat del Cellulare Spia?
E' Possibile Spiare WhatsApp con il Software Spia?
Si Possono Leggere le email Inviate e Ricevute dal Cellulare Spia?
Si Può Ottenere la Rubrica Telefonica del Cellulare Spia?
Si Possono Vedere i Log delle Pagine WEB Visitate dal Cellulare Spia?
Come si Cambiano le Impostazioni del Cellulare Spia?
Chi Usa il Cellulare Spia Può Accorgersi della Presenza del Software?
Si Può Rilevare la Presenza del Software Spia sul Telefono Cellulare?
Gli SMS di Comando Possono Dare Problemi di Segretezza?
E’ Legale Utilizzare un Cellulare Spia?
Quali Sono gli Usi Possibili di un Cellulare Spia?
Quanto Costa un Software Spia?
Cosa Accade Quando Viene Sostituita la SIM del Cellulare Spia?
Per Installare il Software, Occorre Consegnare il Numero di IMEI del Cellulare Spia?
Se Viene Sostituito il Cellulare è Possibile Trasferire il Software?
Cosa è il Codice IMEI?
E’ Possibile Registrare Solo Alcune e Non Tutte le Chiamate?
Il Software Spia Scarica la Batteria?
Si Sente un Beep Durante la Registrazione delle Chiamate?
Cosa è Necessario Fare sul Cellulare Android per Installare il Software Spia?
Cosa è Necessario Fare sul Telefono Cellulare iPhone per Installare il Software Spia?
E' possibile Installare il Software Spia su Android Senza Rooting?
E' possibile Installare il Software Spia su iPhone Senza Jailbraking?
Quali Sono  i Problemi con i Software Spia per iPhone?
 
Cosa Sono i Cellulari Spia?
Con Cellulare Spia si intende generalmente un comune telefono cellulare che ha subito delle modifiche di tipo software oppure hardware, per fare in modo che possa inviare all'esterno delle informazioni.
Come si Crea un Cellulare Spia?
Fra i primi cellulari spia disponibili commercialmente, alcuni erano realizzati modificando l'hardware, ed i chip per eseguire la modifica sono tuttora disponibili per l'acquisto. Si modificano i circuiti del telefono per fare si che risponda automaticamente alle chiamate entranti. In tal modo, il chiamante può ascoltare in diretta suoni e conversazioni nel raggio di captazione del microfono del cellulare. Lo svantaggio principale di questa soluzione consiste nel fatto che il cellulare risponde automaticamente a tutte le chiamate entranti, qualsiasi sia il numero chiamante.
Un'altra tecnica consisteva nel modificare il firmware del telefono, e cioè la modifica del software installato inizialmente dal produttore sul cellulare per farlo funzionare. In linea di principio questa tecnica è ancora utilizzabile, anche se non diffusa commercialmente. Il telefono con firmware modificato che ha conosciuto maggiore diffusione è il Nokia 3310.
Al momento la soluzione più diffusa consiste nell'installazione di un software accessorio per trasformare un comune telefono cellulare o smartphone in Cellulare Spia. Sono disponibili software per diversi sistemi operativi, fra cui Symbian (il sistema operativo storico di Nokia), i-Phone iOS, BlackBerry, Android e Windows Mobile.

Come Avviene l'Installazione di un Software Spia su un Cellulare?
I software disponibili commercialmente prevedono tutti che per l'installazione sia necessario avere a disposizione il telefono cellulare da trasformare in Cellulare Spia, anche se solo per pochi minuti.
Occorre per prima cosa trasferire un file sul telefono cellulare. Il trasferimento può essere fatto in molti modi. Per esempio si può collegare il telefono cellulare via cavo USB ad un PC. Oppure può essere utilizzato il Bluetooth per collegare cellulare e PC e trasferire così il file di installazione. Ancora, si può inviare un SMS contenente un indirizzo web. Cliccando poi sull'indirizzo Web nel testo dell'SMS parte automaticamente il download del software da installare.
Trasferito il file, occorre poi procedere con l'installazione ed il setup, ossia l'impostazione del software. L'impostazione può essere fatta, in funzione del tipo di software, direttamente attraverso un'interfaccia nascosta, oppure via SMS di comando, oppure ancora via pannello Web di controllo, ed anche in tutti e tre i modi.

E' Possibile Installare il Software Spia Inviando un SMS?
No, almeno commercialmente non sono disponibili soluzioni simili, ossia che consentono l'installazione senza alcun intervento da parte dell'utente. Ovviamente con l'utilizzo di tecniche di Social Engineering per indurre l'utente ad installare egli stesso il software, questo è sempre possibile.
Tuttavia, alcune società come Hacking Team, forniscono i loro servizi ad agenzie governative, e fra questi l'installazione da remoto di software spia su smartphone. Società di questo tipo sono in grado di installare dei software spia su telefoni cellulari anche senza disporre fisicamente del telefono, attraverso la rete Internet. Hacking Team dichiara di potere attaccare Windows Mobile, iOS (Apple), Android, BlackBerry, Symbian (Nokia).
I dati su quali cellulari Hacking Team sia effettivamente  in grado di attaccare in modo remoto non sono disponibili pubblicamente. Sono però disponibili su Internet dimostrazioni di attacchi remoti agli smartphone con sistema operativo Windows Mobile, attraverso l'invio di un SMS che consente poi di scaricare un software di tipo Trojan autoinstallante.
In generale ed a livello teorico è possibile realizzare attacchi remoti verso tutti i tipi di telefoni cellulari, a prescindere da quale sia il sistema operativo installato. Questo perchè non esistono sistemi operativi sicuri in modo assoluto, ed anzi con il crescere della loro complessità, aumenta la probabilità che siano presenti falle nella loro sicurezza. Le difficoltà pratiche per la realizzazione di questo tipo di attacco possono però essere anche molto elevate, tanto da non renderlo conveniente dal punto di vista economico, oppure tecnico/tattico, nel contesto dello scenario specifico.
I passi principali per realizzare un attacco remoto sono fondamentalmente gli stessi. Individuare il sistema operativo installato sul telefono obiettivo, disporre, scoprire oppure acquistare delle falle nella sicurezza del sistema operativo, scrivere il codice che sfrutti una delle falle individuate, iniettare il codice Trojan con qualche mezzo, sia attraverso l'invio di un SMS, attraverso una e-mail, una pagina web visitata, e così via.

Su Quali Cellulari si può Installare un Software Spia?
La discriminante per l'installazione di un software spia commerciale, è il sistema operativo installato sul telefono cellulare che si intende spiare. I sistemi operativi che si prestano all'installazione di applicazioni software di parti terze (diverse dal produttore del telefono), quindi di Software Spia  sono quelli più diffusi: Symbian (il sistema operativo storico di Nokia), Android (Samsung, HTC, ecc.), BlackBerry, iOS (Apple iPhone), Windows Mobile (Samsung, HTC).
Occorre poi verificare anche la versione del firmware. Per esempio non tutti i sistemi operativi Symbian nelle loro diverse varianti sono adatti all'installazione. Fra quelli idonei vi sono Symbian S60 3rd Edition (Nokia E65, Nokia E72, ecc.) Symbian S60 5th Edition (Nokia 5230, Nokia C5-00, ecc.) e Symbian ^3 (Nokia N8-00, Nokia E7-00, ecc.). Un elenco aggiornato dei telefoni compatibili è disponibile a questa pagina, anche se vi possono essere molti altri modelli, specie con sistema operativo Android, non compresi nell'elenco e comunque compatibili con qualche Software Spia commerciale.

Quali Sono i Tipi di Software Disponibili?
Le categorie di software disponibili commercialmente sono fondamentalmente tre. Vi sono quelli che per inoltrare le varie informazioni – audio chiamate, audio ambientale, copia SMS, elenco chiamate, ecc. - fanno uso di:
i) messaggi SMS e chiamate GSM solamente, quindi necessitano di un Telefono Controllore;
ii) rete Internet solamente (non serve alcun Telefono Controllore);
iii) messaggi SMS, chiamate GSM ed anche rete Internet.

Quali Sono le Controindicazioni dei Vari Software?
Quasi nessun software commerciale è perfetto nello svolgere tutte le funzioni che rende teoricamente disponibili, tuttavia scegliendo opportunamente la giusta combinazione di modello di telefono cellulare, il relativo firmware, ed il giusto software spia, si può ottenere un funzionamento estremamente soddisfacente per la quasi totalità delle esigenze d'impiego più comuni.
E' importante sapere quali sono le funzioni di maggiore interesse, per potere scegliere il software più adatto. Inoltre vi sono un numero di variabili da considerare. Per esempio, l'operatore della SIM che deve essere utilizzata sul Telefono Spia, se la SIM dispone o meno di un piano dati (piano tariffario per la navigazione in Internet), il tipo di telefono cellulare su cui si deve installare il software.
Alcuni fra i problemi principali che potrebbero presentarsi e le loro soluzioni sono descritti nell'elenco seguente.

Come si Esegue l'Ascolto di una Chiamata in Diretta?
Ogniqualvolta il Cellulare Spia riceve oppure esegue una chiamata telefonica, il Software Spia lo rileva ed invia automaticamente un SMS nascosto al Numero Controllore. L'SMS contiene alcune informazioni, fra cui il numero telefonico chiamato o chiamante. Per ascoltare la conversazione in corso, occorre chiamare il numero del Cellulare Spia con il Telefono Controllore. Il Software Spia riconosce il Numero Controllore, fa si che il Cellulare Spia raccolga la chiamata attivando automaticamente la funzione chiamata in conferenza, senza che il display del Cellulare Spia mostri alcuna informazione ed impedendo all'altoparlante di emettere il suono della suoneria per la chiamata entrante.

Quali sono i Problemi dell'Ascolto delle Chiamate in Diretta?
Per potere fruire di questa funzione è indispensabile che la SIM installata sul Cellulare Spia abbia attiva la funzione Chiamata in Conferenza o Chiamata a Tre.
La funzione è gratuita e, mentre alcuni operatori la supportano fin dall'acquisto della carta SIM, ad esempio Vodafone e Wind, altri hanno cambiato la loro politica, come TIM. Quest'ultima impone che la funzione chiamata in conferenza venga attivata su richiesta, inoltre la disattivazione è automatica con cadenza mensile, almeno su alcune SIM ricaricabili.
L'operatore Tre (H3G) supporta la chiamata in conferenza con tecnologia UMTS piuttosto che GSM, ma sono segnalati diversi problemi, tanto da risultare inutilizzabile per le chiamate di ascolto in diretta.
Alcuni software necessitano che sia attiva anche la funzione Avviso di Chiamata. Questa funzione può essere attivata per la SIM inserita nel Cellulare Spia dall'apposito menù del cellulare. Occorre notare che la funzione Avviso di Chiamata, anche se attivabile dal menù del Cellulare Spia, è di fatto una impostazione della rete telefonica per la SIM stessa. Il cellulare viene usato come fosse un telecomando per variare le impostazioni dei servizi della SIM presso le strutture tecnologiche dell'operatore di rete.

Cosa è il Numero Controllore di un Cellulare Spia?
Il Numero Controllore è un numero telefonico per il controllo che viene impostato nel Cellulare Spia, attraverso l'invio di un comando via SMS, oppure digitandolo direttamente in un'interfaccia nascosta del Software Spia, oppure ancora impostandolo nel pannello di controllo Web.
Il Numero Controllore viene utilizzato per una serie di funzioni, per esempio la ricezione degli SMS nascosti dal Cellulare Spia, oppure per le chiamate di Ascolto Ambientale in Diretta.

Si Sentono Suoni Quando si fa l'Ascolto delle Chiamate in Diretta?
Il Software Spia si occupa di ricevere la chiamata del Telefono Controllore, rispondendo automaticamente ed evitando che il display visualizzi i messaggi di chiamata in conferenza in corso. Solo alcuni software, fra cui alcuni per iPhone ed alcuni per certi modelli Nokia, hanno una specifica funzione per evitare che il Cellulare Spia emetta il Beep di avviso di inizio di una chiamata in conferenza. Tuttavia anche quando non eliminato dal software spia, il Beep non è sempre presente durante l'inizio della Chiamata di Ascolto in diretta. A volte può verificarsi che le due parti non sentano alcun suono anche se il Software Spia non interviene, in funzione delle reti GSM che gestiscono la chiamata.
Il telefono che sta effettuando la conversazione con il Cellulare Spia invece non subisce nessun intervento da parte del Software Spia. Quindi, se si tratta di un cellulare, questo visualizza a display le notifiche della chiamata in conferenza in corso, così come sarà udibile il Beep. La visualizzazione a display delle notifiche non rappresenta normalmente un inconveniente, poiché il cellulare è appoggiato all'orecchio dell'interlocutore. Nel caso di un comune telefono fisso invece, questo non può visualizzare nulla mancando generalmente il display e le funzioni di gestione di questo tipo di informazioni.
Il Telefono Controllore quando chiama per l'Ascolto della Chiamata in diretta, sta eseguendo una normale telefonata. Eventuali voci o suoni captati dal suo microfono potrebbero essere uditi da chi sta eseguendo la conversazione monitorata. Per evitare questo inconveniente, è possibile silenziare il microfono del telefono Controllore con l'apposita funzione del cellulare (solo dopo avere iniziato la chiamata di ascolto) oppure impiegare degli appositi auricolari Bluetooth con microfono silenziato, oppure ancora intervenendo in modo permanente sul Telefono Controllore per disabilitarne il microfono.

Come si risolvono i Problemi dell'Ascolto delle Chiamate in Diretta?
Per ovviare a questi problemi, una soluzione consiste nell'installare un Software Spia che registra il contenuto delle chiamate (entranti ed uscenti) e le conserva in una cartella nascosta. Poi i relativi file audio possono essere riascoltati direttamente sul Cellulare Spia, oppure scaricati su un PC via cavo o via Bluetooth, oppure inviati attraverso Internet ed in tempo reale (in modo nascosto) ad un indirizzo email dedicato o ad un account web dedicato, da dove possono essere scaricati o ascoltati direttamente.
Con Software Spia opportuni che registrano le chiamate, non sono più presenti Beep, visualizzazioni sul display del telefono terzo, necessità delle funzioni Chiamata in Conferenza e Avviso di Chiamata. Non serve silenziare il microfono del Telefono Controllore il cui uso non è più necessario e sono idonee le SIM di tutti gli operatori di rete.

Il Software Spia Crea Problemi di Costo?
I Software Spia che fanno uso di SMS nascosti per le notifiche delle chiamate in corso e per inviare copia degli SMS inviati e ricevuti creano dei costi aggiuntivi a carico della SIM inserita sul Cellulare Spia. Per ogni messaggio inviato vi è un raddoppio dei costi dell’SMS (uno nascosto viene inviato al Telefono Controllore) mentre anche ogni SMS ricevuto genera un costo pari ad un invio. Questo problema può essere ovviato in due modi: i) sottoscrivendo un piano tariffario apposito che consenta di inviare SMS dal Cellulare Spia al Telefono Controllore a costo ridotto, oppure: ii) purché le SIM del Cellulare Spia e del Telefono Controllore siano entrambe del gestore TIM, è possibile sfruttare il servizio di addebito dell’SMS al destinatario facendo ricorso al Software Spia di un produttore particolare che offre questa funzione.
I software che inviano i dati registrati - audio delle chiamate, copia degli SMS, ecc. attraverso la rete Internet generano invece dei costi per il consumo di dati a pacchetto. E’ possibile ovviare a questo inconveniente in due modi: i) sottoscrivendo un piano dati (piano per la navigazione in Internet) al costo di pochi euro/mese. In tal modo non vi saranno ulteriori costi per l’invio dei dati, che comporta un consumo in byte estremamente limitato, oppure: ii) può essere scelto un software che consente di memorizzare i dati in una cartella nascosta e criptata, dati da scaricare poi attraverso il collegamento al PC via cavo oppure via Bluetooth, oppure automaticamente via Wi-Fi.

Come si Esegue la Registrazione e l’Invio delle Chiamate?
Una volta impostato il Software Spia, non sono più necessari interventi manuali. I software normalmente offrono la possibilità di scegliere come i file audio debbano essere inviati all’indirizzo di posta elettronica oppure al pannello Web riservato. Si può scegliere se l’invio deve essere fatto al termine di ciascuna chiamata, oppure ad intervalli di tempo regolari, oppure una sola volta al giorno, o ancora dopo che si sono accumulate un certo numero di registrazioni.
L’impostazione del software si può fare, in funzione del tipo di Software Spia, via SMS, oppure da un pannello di controllo nascosto (si apre solo digitando una certa sequenza dalla tastiera del Cellulare Spia) oppure dal pannello di controllo web.

Come si Esegue l’Ascolto Ambientale?
Con i software che consentono l’Ascolto Ambientale in diretta, si chiama il Cellulare Spia con il Telefono Controllore. Se il cellulare Spia non sta avendo una conversazione, risponde in modo nascosto, senza squillare, vibrare, e senza che il display si illumini. In tal modo, è possibile ascoltare (ed eventualmente registrare) l’audio che il Cellulare Spia è in grado di captare attraverso il suo microfono. Alcuni software sono programmati in modo tale che se sul Cellulare Spia viene premuto un pulsante qualsiasi, la chiamata cessa in modo automatico. Altri consentono di continuare ad eseguire l'ascolto ambientale anche se l'utente usa il cellulare, per esempio chattando con WhatsApp, purché non tenti di chiamare un numero oppure riceva una chiamata, nel qual caso la chiamata di ascolto ambientale cade. Altri ancora invece fanno si che la chiamata di ascolto in diretta non possa essere terminata dall'utente, con il software che prende il controllo completo del Cellulare Spia.
Con i software che consentono la registrazione dell’audio ambientale, si invia un comando SMS contenente anche l’indicazione dell’intervallo di registrazione. Appena ricevuto l’SMS il Software Spia fa iniziare una registrazione dell’audio dell’ambiente al Cellulare Spia. Terminata la registrazione, questa può essere inviata immediatamente all’indirizzo e-mail o al pannello Web riservato per l’ascolto del file audio.
Alcuni software che prevedono il controllo del Cellulare Spia da un pannello Web, consentono invece che si modifichino le impostazioni a pannello con la richiesta di registrazione audio. Il Cellulare Spia  normalmente è impostato per controllare, collegandosi con il server, se nuove impostazioni sono disponibili. A quel punto inizierà la registrazione audio, terminata la quale invierà il file.

Quali Sono i Problemi dell’Ascolto dell’Audio Ambientale?
L’ascolto dell’Audio Ambientale in diretta attraverso una chiamata dal Telefono Controllore non comporta alcun addebito a carico del Cellulare Spia.
A partire dai firmware successivi al giugno 2009 per i telefoni Nokia non è stato più possibile avere software perfetti dal punto di vista dell’Ascolto Ambientale in diretta. In misura diversa, praticamente tutti i modelli Nokia con qualsiasi tipo di software hanno manifestato la tendenza del display ad illuminarsi anche se a volte quasi impercettibilmente.
Anche altri sistemi operativi come BlackBerry non sono completamente esenti da questo difetto, mentre gli iPhone di ultima generazione sono perfetti. Tuttavia la funzione di Ascolto Ambientale in diretta continua ad essere molto richiesta ed apprezzata nonostante il problema del display, anche perché spesso un breve flash può essere interpretato come normale routine di illuminazione del display dettata dal firmware.

Come si Risolvono i Problemi dell’Ascolto dell’Audio Ambientale in Diretta?
La Registrazione Ambientale e l’invio successivo dei file audio attraverso la rete Internet è una soluzione, purché la SIM installata sul Cellulare Spia disponga di un piano dati per contenere i costi a pochi euro al mese. La registrazione infatti non dà luogo a nessuna manifestazione esteriore di attività del Cellulare Spia.
La funzione di Registrazione Ambientale è attualmente disponibile per tutti i sistemi operativi. Sono disponibili software per Symbian (Nokia), ed Android, ma anche per iOS (iPhone) e soluzioni per BlackBerry.

Come si Leggono gli SMS del Cellulare Spia?
La lettura degli SMS avviene in modo diverso a seconda del tipo di software installato sul Cellulare Spia.
Se il software per l’inoltro delle informazioni utilizza solo messaggi SMS e chiamate GSM, allora gli SMS arrivano in copia al Telefono Controllore come semplici SMS, contengono il testo del messaggio ed altre informazioni come l’orario di invio o ricezione, ed il numero telefonico da cui il messaggio è partito oppure a cui è stato inviato.
Se invece il Software Spia prevede l’inoltro delle informazioni via Internet, allora il testo degli SMS sarà inviato in una e-mail oppure in un pannello Web, assieme alle informazioni accessorie di cui sopra.

Come si Leggono le Coordinate GPS del Cellulare Spia?
In funzione del tipo di Software Spia installato, le coordinate GPS vanno richieste con un apposito comando da inviare via SMS al Cellulare Spia dal Telefono Controllore, oppure semplicemente attendendo la ricezione delle coordinate perché il Software Spia è stato impostato per inviarle ad intervalli di tempo regolari, oppure anche in entrambi i modi. La lettura può poi avvenire in modo indiretto, per esempio inserendo la coppia di numeri ricevuta (che rappresentano latitudine e longitudine) in Google Maps, oppure facendo semplicemente click sul collegamento ricevuto via SMS sul Telefono Controllore. Ancora, la lettura può avvenire via email o sul pannello Web, cliccando su collegamenti che rimandano direttamente ad una mappa geografica con indicate la località in cui si trova il Cellulare Spia.

Come si Scattano Foto con le Fotocamere del Cellulare Spia?
Alcuni software offrono la possibilità di inviare un comando via SMS che istruisce il Software Spia affinché  una delle fotocamere del Cellulare Spia scatti una foto e la invii via Internet alla email di controllo oppure al pannello Web.

Come si Girano Video con le Videocamere del Cellulare Spia?
Alcuni software offrono anche la possibilità di inviare dei comandi via SMS al Cellulari Spia affinché una delle videocamera giri dei video e li invii all’indirizzo email di controllo oppure al pannello Web.

Come si Legge l’Elenco delle Chiamate Fatte e Ricevute?
In funzione del Software Spia installato, l’elenco delle chiamate può essere ricevuto in modi diversi: i) inviando una specifica richiesta via comando SMS, per ricevere l’elenco delle chiamate sul Telefono Controllore con un SMS; ii) ricevendo semplicemente notifica delle chiamate entranti ed uscenti in tempo reale, sul Telefono Controllore via SMS; iii) ricevendo una mail contenente l’elenco delle chiamate entranti ed uscenti in modo automatico, oppure un elenco sul pannello Web di controllo.

Si Possono Leggere le Chat del Cellulare Spia?
In funzione del sistema operativo del Cellulare Spia è possibile leggere le chat di alcune applicazioni. Per esempio è possibile leggere le chat di BlackBerry Messenger per i cellulari BlackBerry, così come le chat di WhatsApp, Facebook, iMessage e Line per iPhone, le chat di WhatsApp e Facebook per i cellulari con sistema operativo Android. Con lo sviluppo dei vari software vengono via via aggiunte varie funzioni, come la lettura di altre chat, per esempio BBM (BlackBerry Messenger) che gira anche su Android e iPhone, Telegram, Viber, ecc.

E' Possibile Spiare WhatsApp con il Software Spia?
Si, è possibile per i telefoni cellulari con sistema operativo Android e per iPhone.

Si Possono Leggere le email Inviate e Ricevute dal Cellulare Spia?
E’ possibile con diversi Software Spia per alcuni sistemi operativi. E’ possibile per iPhone, Nokia (purché l’account utilizzato sia del provider gmail), per BlackBerry e per Android.

Si Può Ottenere la Rubrica Telefonica del Cellulare Spia?
E’ possibile con diversi Software Spia per alcuni sistemi operativi. E’ possibile per iPhone, Nokia (Symbian), BlackBerry ed Android.

Si Possono Vedere i Log delle Pagine WEB Visitate dal Cellulare Spia?
E’ possibile con diversi Software Spia per alcuni sistemi operativi. E’ possibile per iPhone, Nokia (Symbian), BlackBerry ed Android.

Come si Cambiano le Impostazioni del Cellulare Spia?
Le impostazioni del Software Spia si modificano generalmente inviando degli SMS di comando dal Numero Controllore. Tuttavia alcuni software consentono anche di cambiare le impostazioni con una interfaccia grafica nascosta direttamente sul Cellulare Spia, che si apre digitando una sequenza di caratteri particolare sulla tastiera, oppure inviando un SMS di comando. Altri software consentono di scrivere le nuove impostazioni su una tabella in una pagina Web, impostazioni che vengono poi trasmesse al Cellulare Spia al primo collegamento Internet con il server di gestione.

Chi Usa il Cellulare Spia Può Accorgersi della Presenza del Software?
Premesso che per gli aspetti legali circa l’uso di un Cellulare Spia l’utilizzatore deve raccogliere informazioni nel paese in cui intende impiegarlo (presso un avvocato penalista normalmente, i paesi Comunità Europea hanno legislazioni diverse e ciò che è reato penale in una paese, può non esserlo in un altro e viceversa), ogni software spia lascia delle tracce della sua presenza ed attività. Non tutte le tracce sono evidenti allo stesso modo. Alcune sono piuttosto difficili da rilevare, altre lo sono con più facilità.
A titolo di esempio, per i software che ne fanno uso, gli SMS nascosti che danno notifica in tempo reale di una chiamata in corso al Telefono Controllore, sono conteggiati nel resoconto telefonico che gli operatori di rete compilano nei loro sistemi informatici. Per ogni chiamata entrante, per esempio, vi sarà traccia di un SMS inviato al Numero Controllore immediatamente dopo lo squillo. Nel caso di SIM ricaricabili non viene normalmente inviata nessuna bolletta telefonica, tuttavia l’utente può attivare una propria area sul sito dell’operatore di rete in cui consultare i consumi telefonici. In questo caso può essere semplice visualizzare un numero di SMS eccessivo rispetto agli invii di messaggi effettuati consapevolmente. Anche ad ogni chiamata uscente sarà immediatamente associato un SMS di notifica al Numero Controllore, e lo stesso accadrà per ogni SMS uscente o entrante che viene inoltrato in copia con un SMS nascosto.
Per i software che fanno uso di SMS nascosti in uscita, nei casi in cui un Cellulare Spia venga utilizzato in maniera illecita, ed a seguito di un interessamento delle autorità competenti, gli investigatori possono capire immediatamente se il cellulare della vittima è stato manomesso con l’installazione di un Software Spia. Questo è quanto accade per i Software Spia che usano SMS per l’inoltro delle informazioni. Alle autorità è infatti sufficiente richiedere all’operatore di rete i tabulati telefonici della numerazione spiata, per realizzare con facilità che per ogni SMS entrante ed uscente ve ne è uno in copia al Numero Controllore, così come accade per ogni chiamata entrante ed uscente.
Se il Cellulare Spia invia i dati attraverso la connessione Internet, allora l’analisi dei tabulati telefonici oppure dei rendiconti utente sui siti Web degli operatori di rete può non dire nulla circa l’eventualità che un Software Spia sia installato. Questo perché le eventuali connessioni Internet giornaliere per inoltrare i dati si confondono fra quelle che possono essere eseguite automaticamente dalle applicazioni del telefono, per navigare in Internet, inviare email e così via.

Si Può Rilevare la Presenza del Software Spia sul Telefono Cellulare?
Tutti i Software Spia lasciano delle tracce della loro presenza nella memoria del telefono cellulare. Tuttavia mentre per alcuni può essere facile rilevarli, per altri può essere estremamente difficile, tanto da dovere ricorrere a costose ed impegnative analisi del Cellulare Spia per rilevarne la presenza, senza garanzia alcuna di rilevare il software seppure effettivamente presente.
La quasi totalità dei Software Spia per Nokia una volta installata lascia un’icona nella directory di sistema Applicazioni Installate. Il nome dell’icona fa in modo che si confonda fra le altre presenti che hanno peraltro lo stesso aspetto grafico. Non vi sono indicazioni sulle funzioni svolte dal programma ed è probabilmente anche per questa ragione che da anni questi tipo di software sono utilizzati in modo diffuso. I software spia di alcuni produttori invece non lasciano neppure questa traccia sui telefoni Nokia e risultano completamente invisibili ad una ispezione visiva delle directory del cellulare.
Questo tipo di software può essere rilevato con una analisi comparativa, ossia con il confronto fra il software del Cellulare Spia e quello di un telefono identico (stesso Firmware) nuovo, che non ha subito alcuna installazione. Non si tratta di un’analisi semplice e può essere eseguita solo da personale specializzato, in grado di estrarre il contenuto della memoria Flash e di analizzare il software eccedente rispetto a quello del cellulare nuovo. Questo tipo di analisi richiede normalmente molte ore di lavoro ed ha costi estremamente elevati. Fra i metodi che possono essere utilizzati per rilevare la presenza di software spia vi è anche la creazione di un database dei software spia con la firma digitale dei file di installazione e delle App una volta installate, per la ricerca automatica (in modo simile a quanto viene fatto dai software antivirus), oppure ancora l'analisi dei pacchetti di dati in partenza dal cellulare via Wi-Fi e rete telefonica con router e fake BTS (falsa antenna GSM/UMTS) per l'identificazione dei server cui vengono inviati i dati.
I Software Spia per Android disponibili commercialmente non risultano completamente nascosti, a parte qualche recente eccezione. Nell’elenco delle applicazioni installate generalmente è presente un’icona recante un nome che, come nel caso dei cellulari Nokia, non riporta informazioni circa la sua funzione ed è facilmente confondibile con le icone delle altre applicazioni scaricate. Tuttavia, aprendo il relativo sottomenù, vengono elencate le autorizzazioni di accesso del programma. Queste diciture possono fornire forti indizi sulla reale funzione del software, per quanto siano in effetti simili alle autorizzazioni di software molte App come WhatsApp, Facebook, antivirus e firewall commerciali. Altri software invece si installano come applicazioni di sistema e visualizzano si un'icona nel menù delle applicazioni di sistema, ma risultano praticamente non individuabili.
I Software Spia per iOS/iPhone/iPad sono generalmente ben nascosti. Per questo tipo di software va considerata l'eventualità che Cydia vada i crash e, in tal caso, i Software Spia si distinguono nel comportamento. Alcuni possono diventare visibili, altri invece continuano a risultare invisibili non offrendo neppure tracce fra i software installati con Cydia e le sorgenti Cydia per il download.

Gli SMS di Comando Possono Dare Problemi di Segretezza?
La quasi totalità dei software disponibili riesce a nascondere correttamente e completamente le tracce degli SMS di comando che possono essere inviati dal Telefono Controllore, oppure da un pannello Web. Alcuni software sono invece meno efficienti in questo, lasciando alcune tracce. Altri ancora invece non hanno neppure la possibilità di inviare SMS di comando nascosti. In questi casi, gli SMS di comando devono essere normali SMS con all’interno del testo delle parole chiave.
E’ importante che i comandi SMS siano scritti correttamente. Un errore di sintassi può fare si che il messaggio SMS non venga riconosciuto dal software e che diventi quindi visibile come normale SMS.
Particolare attenzione deve essere dedicata all'invio degli SMS di comando nell'eventualità che il Cellulare Spia sia spento. In tal caso, non è affatto scontato che l'intervento del Software Spia sia sufficientemente rapido per nascondere l'SMS di comando in arrivo alla riaccensione del cellulare.

E’ Legale Utilizzare un Cellulare Spia?
La legalità d’uso di un Cellulare Spia è un questione delicata che deve essere esaminata con l’aiuto di un avvocato nel paese in cui si intende utilizzare il sistema. Nella Repubblica Italiana le intercettazioni ambientali e telefoniche sono strettamente regolate dalla legge e quelle illegali - ossia tutte quelle non autorizzate esplicitamente da un Magistrato - sono punite con pene detentive.
Vi sono alcuni casi particolari non punibili come emerge da sentenze della Corte di Cassazione Penale, per esempio l’intercettazione ambientale realizzata all’interno di un’automobile su pubblica via. Tuttavia è assolutamente indispensabile consultare sempre un legale prima di utilizzare un Cellulare Spia.
In generale gli usi di un Cellulare Spia non in contrasto con la legge sono quelli di tipo personale, oppure concordati con l’utilizzatore del telefono. Lo stesso Garante per la Privacy Francesco Pizzetti ne ha individuati alcuni. Per esempio, la funzione Ascolto Ambientale di un Cellulare Spia può essere utilizzata in situazioni di emergenza. Il Cellulare Spia di fatto risponde senza che l’utente debba premere alcun pulsante e questo potrebbe essere di grande utilità in situazioni d’emergenza come terremoti e valanghe.

Quali Sono gli Usi Possibili di un Cellulare Spia?
Alcuni usi possibilmente legali di un Cellulare Spia:
i) Come dispositivo antifurto. Il Cellulare Spia invia le proprie coordinate GPS e può consentire di individuare la propria posizione in caso di furto, oppure quella di un’automobile in cui si trova. Può essere chiamato per ascoltare suoni e voci eventuali nell’auto rubata.
ii) Come sistema di controllo della propria abitazione. Il Cellulare Spia può essere lasciato nella propria abitazione per controllare la presenza di eventuali intrusi, scattare foto e registrare video da vedere su un PC anche a distanza di migliaia di chilometri.
iii) Per la sorveglianza e la tutela di minori, purché questi siano consapevoli della presenza e dei dettagli delle informazioni inoltrate dal cellulare. Questo impiego deve considerare anche le leggi che tutelano gli interlocutori del minore, aspetto tutt’altro che semplice da affrontare e che richiede un consulto tecnico e legale dettagliato.
iv) Per la sorveglianza di anziani non più autosufficienti, purché pienamente consapevoli delle funzioni svolte dal Cellulare Spia. Anche in questo caso devono essere valutate in dettaglio e con un consulto legale le eventuali implicazioni per la tutela degli interlocutori del sorvegliato.
v) Per le situazioni di emergenza, in caso di incidenti, terremoti, valanghe ecc. Il Cellulare risponde senza che l’utente debba premere alcun pulsante e questo potrebbe essere di grande utilità in situazioni d’emergenza.
vi) Come backup delle proprie telefonate. In condizioni particolari, il singolo può registrare le proprie conversazioni, anche ad insaputa degli interlocutori, purché non ne diffonda il contenuto. Questa possibilità è stata chiarita da una sentenza della Corte di Cassazione Penale.

Quanto Costa un Software Spia?
I prezzi sono fortemente variabili, dalle poche decine di euro per le soluzioni più semplici e per alcuni tipi di telefono cellulare, alle centinaia di euro per le soluzioni più sofisticate ed efficienti. Qui un listino prezzi per Cellulari Spia.

Cosa Accade Quando Viene Sostituita la SIM del Cellulare Spia?
Per la quasi totalità dei software viene data una notifica del nuovo numero telefonico al Telefono Controllore via SMS oppure via Internet all’account di posta elettronica di controllo (o al pannello Web). In questo modo, il Cellulare Spia può essere utilizzato come con la SIM precedente, purché sia presente del credito telefonico - altrimenti diverse funzioni non sono utilizzabili.

Per Installare il Software, Occorre Consegnare il Numero di IMEI del Cellulare Spia?
Per molti tipi di software è necessario, per altri no.

Se Viene Sostituito il Cellulare è Possibile Trasferire il Software?
Alcuni software sono vincolati ad unico IMEI dunque ad un singolo cellulare  e non possono essere trasferiti. Altri software invece possono essere spostati da un cellulare all’altro.

Cosa è il Codice IMEI?
L’IMEI è un numero identificativo univoco di quindici cifre del telefono cellulare, simile alla targa di un automezzo. E’ uno dei due numeri assieme all’IMSI (l’identificativo della carta SIM) che il telefono cellulare deve comunicare alla rete GSM per potere avere l’accesso e quindi la linea disponibile.

E’ Possibile Registrare Solo Alcune e Non Tutte le Chiamate?
Diversi software dispongono della funzione Watch List, che consente di selezionare dalla rubrica telefonica del Cellulare Spia (oppure di digitare direttamente i numeri) le cui chiamate si intende registrare. Sono disponibili poi diverse configurazioni per questa funzione.

Il Software Spia Scarica la Batteria?
Il consumo di energia aumenta sicuramente, tuttavia se le impostazioni sono opportune il consumo introdotto dal software spia è trascurabile. Una delle funzioni che consuma più energia è la localizzazione GPS la cui frequenza deve essere mantenuta a livelli accettabili per lo scenario d’impiego.

Si Sente un Beep Durante la Registrazione delle Chiamate?
Quello del Beep di registrazione è un problema che è stato risolto per la maggior parte dei software spia per cellulari.

Cosa è Necessario Fare sul Telefono Cellulare Android per Installare il Software Spia?
Alcuni software, ma non tutti, richiedono che il cellulare subisca il cosiddetto Rooting per potere essere installati e funzionare correttamente. Il Rooting è utile anche per potere installare altri software che altrimenti non potrebbero esserlo e non dà luogo a problemi se eseguito correttamente.

E' possibile Installare il Software Spia su Android Senza Rooting?
Si, è possibile installare Software Spia su smartphone con il sistema operativo Android senza eseguire preventivamente il rooting. In tal caso però il numero di funzionalità disponibili è generalmente inferiore. Per esempio le chat WhatsApp non saranno catturate oppure lo saranno solo parzialmente (questo è lo stato di fatto alla data di scrittura di queste FAQ). Il software non risulterà come applicazione di sistema ma come applicazione scaricata, nascondendosi quindi in modo meno efficace.
E' possibile Installare il Software Spia su iPhone Senza Jailbreaking?
Si, vi sono software che è possibile installare senza Jailbreaking. Tutttavia le funzioni disponibili sono in numero inferiore. Per esempio non è possibile la cattura dell'audio delle chiamate e vi sono altre limitazioni, come per esempio un processo particolare per l'installazione.

Cosa è Necessario Fare sul Telefono Cellulare iPhone per Installare il Software Spia?
E’ generalmente necessario che l’iPhone subisca il cosiddetto Jailbreaking affinché si possa installare il software spia. Il Jailbreaking è utile anche per potere installare altri software che altrimenti non potrebbero esserlo e non dà luogo a problemi se eseguito correttamente. L’icona del Jailbreaking Cydia può essere nascosta ad opera del software spia in modo tale che l’iPhone mantenga l’aspetto consueto prima che vengano istallate le applicazioni dell’Apple Store.

Quali Sono  i Problemi con i Software Spia per iPhone?
Il problema principale consiste nella gestione degli aggiornamenti del Firmware dell’iPhone. Se e quando viene eseguito l’aggiornamento, si perdono il Jailbreaking ed il software spia che devono essere rieseguiti e reinstallati rispettivamente.
L'aggiornamento OTA - Over the Air - ossia via Wi-Fi oppure via rete mobile UMTS/4G è oggi disabilitato dal Jailbreaking stesso. Inoltre le notifiche per la disponibilità degli aggiornamenti non sono più visibili. L'aggiornamento del firmware può essere quindi eseguito solamente con la connessione dell'iPhone ad iTunes.
L’aggiornamento del Firmware può anche essere disincentivato dalla presenza dell’icona del Jailbreaking Cydia. In queste condizioni l’iPhone è in effetti più fruibile grazie alla possibilità di installazione di numerose applicazioni gratuite come per il corrispondente market Android Play Store.
Inoltre, per vecchie versioni di iOS come 5 e 6, è possibile bloccare gli aggiornamenti automatici OTA (dalla rete mobile) installando un'apposita applicazione dopo avere eseguito il Jailbreaking.
Per il backup dei dati, non è strettamente necessario utilizzare iTunes, piuttosto può essere utilizzato iCloud, evitando così di correre rischi di aggiornamento del firmware.

 
Jammer
Cosa Sono i Jammer?
Quali Frequenze Disturbano?
Come Funzionano?
A Cosa Servono?
Attacco Oppure Difesa?
Quali Sono i Limiti?
L'Uso è Legale Oppure Illegale?
Il Possesso è Legale Oppure Illegale?
L'Uso in Laboratorio è Legale?
 
Cosa Sono i Jammer?
Si tratta di generatori di onde elettromagnetiche che vengono utilizzati per disturbare deliberatamente alcune frequenze dello spettro elettromagnetico, oppure alcuni dispositivi elettronici agendo direttamente sui loro componenti di circuito. In generale possono generare radiazioni elettromagnetiche per disturbare le frequenze delle trasmissioni digitali ed analogiche lungo una porzione ampia dello spettro, per esempio da 20 [KHz] a 12 [Ghz]
Quali Frequenze Disturbano?
Per contenere i costi, generalmente i Jammer di tipo commerciale disturbano selettivamente le comunicazioni di alcuni standard su precise frequenze. Così sono disponibili Jammer economici per il disturbo delle frequenze GSM, UMTS, 4G/LTE, Wi-Fi, Bluetooth, GPS, ecc. Inoltre sono disponibili anche Jammer per il disturbo di dispositivi che utilizzano la tecnologia analogica, ed anche in questo caso le frequenze disturbate tendono ad essere specifiche, per esempio quelle dei telecomandi o di alcuni sistemi di tracciamento come Lojack, oppure relative ad una porzione più limitata dello spettro, per esempio da 130 a 500 [MHz].
Sono poi disponibili Jammer che disturbano in modo quasi continuo ampie porzioni dello spettro elettromagnetico, ma in generale i costi tendono ad essere molto più elevati, arrivando anche a centinaia di migliaia di euro.
Come Funzionano?
Per limitare la potenza necessaria per un disturbo efficace, i Jammer commerciali disturbano i canali di trasmissione su cui le potenze emesse sono più basse ed i segnali meno robusti, emettendo dei segnali sulla stessa lunghezza d'onda che si intende disturbare. Per esempio, per il GSM e l'UMTS, viene disturbato il canale in downlink dalla BTS – Stazione Radio Base Trasmittente Ricevente o antenna telefonica – ossia il canale che invia i dati dalle antenne verso i telefoni cellulari.
A Cosa Servono?
Gli usi che si possono immaginare per i Jammer sono limitati solo dalla fantasia. Possono essere utilizzati per inibire microspie GSM/UMTS, quindi quelle microspie che consentono l'ascolto fino a migliaia di chilometri di distanza oppure anche in un'automobile in movimento. Possono essere utilizzati per inibire microspie UHF/VHF, se operanti sulle frequenze relative, anche solo parzialmente.
Jammer con la opportuna potenza vengono impiegati come contromisura contro le deflagrazioni di esplosivo innescate da telecomandi analogici oppure da telefoni cellulari, mentre Jammer di bassa potenza sono stati utilizzati storicamente per impedire l'uso di telefoni cellulari in aree sensibili come prigioni - per impedire ai detenuti di comunicare con l'esterno con cellulari introdotti furtivamente – ospedali per evitare interferenze con apparati elettromedicali - ma anche in chiese, cinema e sale di attesa, come semplice contromisura contro la maleducazione.
Inibire le comunicazioni analogiche e digitali su un'area strategica può essere una valida contromisura contro attacchi da parte di rapitori e rapinatori, mentre Jammer EMP possono mettere fuori uso dispositivi elettronici di vario genere.
Attacco Oppure Difesa?
I Jammer possono essere impiegati sia come dispositivo di attacco che di difesa. Un Jammer GSM/UMTS/GPS può essere impiegato per mettere in sicurezza un'automobile dall'ascolto e dal pedinamento elettronico, un Jammer GSM/UMTS può essere impiegato durante una bonifica ambientale per fare passare dalla modalità standby a quella di trasmissione delle microspie GSM e poterle facilmente rilevare, così come un Jammer per Telecomandi può essere utilizzato per il posizionamento tattico di microspie su di un'automobile. Attualmente i Jammer ad alta potenza vengono impiegati in parallelo all'uso di IMSI Catcher e sistemi di memorizzazione in database degli IMSI per identificare le SIM anonime eventualmente utilizzate da criminali o presunti tali.
Quali Sono i Limiti?
I Jammer, anche prescindendo dagli aspetti giuridici, hanno delle controindicazioni rispetto al loro uso. Si tratta di sistemi che emettono microonde le quali tendono a riscaldare l'acqua anche nei tessuti biologici. Se le potenze impegnate superano i valori limite consentiti dalle normative relative, rappresentano un rischio per la salute. Per esempio, gli operatori delle forze dell'ordine tendono ad attivare i loro Jammer ad alta potenza attraverso l'uso di appositi telecomandi e a distanza.
Un'altra possibile fonte di problemi è rappresentata dai Pacemaker cardiaci che potrebbero essere influenzati negativamente dalle radiazioni elettromagnetiche.
L'efficacia di un Jammer non dipende solo dalla potenza emessa su ciascuna singola banda da disturbare, ma dipende fortemente dalle distanza relative di trasmettitore/ricevitore, trasmettitore e Jammer. Per i Jammer GSM la presenza di una BTS (antenna telefonica) nelle vicinanze può ridurre anche del 90% il raggio di azione efficace.
L'Uso è Legale Oppure Illegale?
L'uso di un Jammer pare essere in contrasto con le legge italiane in materia. In particolare, la legge italiana vieta espressamente il disturbo o la generazione di interferenze alle telecomunicazioni - Decreto del Presidente della Repubblica 29 marzo 1973, n. 156, Art. 240. L'uso dei dispositivi Jammer in attività di laboratorio, come per esempio i test di sistemi di sicurezza (allarmi per edifici, sistemi di monitoraggio delle flotte aziendali, sistemi antifrode carburanti, ecc.) potrebbe non comportare la violazione di tale legge. L'uso in luoghi pubblici di Jammer GSM, per esempio anche le scuole durante i periodi di esame, rappresenta certamente una violazione dell'Art. 340, e degli Art. 617 e 617 Bis del Codice Penale risultando nell'interruzione di un servizio pubblico come la telefonia mobile.
Il Possesso è Legale Oppure Illegale?
A livello europeo è nota l'interrogazione E-2651/02 del 20 settembre 2002, la cui risposta lascia poco spazio ad interpretazioni.
Alle domande:
"1) Quali sono i risultati dello studio attualmente condotto dalla Commissione sui sistemi di disattivazione dei telefoni cellulari? 2) È la Commissione a conoscenza dell'utilizzo di sistemi di disattivazione dei telefoni cellulari negli Stati membri dell'Unione europea? 3) In caso affermativo, quali provvedimenti ha la Commissione adottato nei confronti di tali sistemi? 4) Intende la Commissione elaborare una direttiva sui sistemi di disattivazione dei telefoni cellulari?"
Il commissario Liikanen rispondeva:
"Le ricerche svolte dalla Commissione indicano che attualmente negli Stati membri non è consentito bloccare la ricezione e l'emissione di segnali GSM. Benché la Francia abbia adottato una legge che prepara il terreno all'impiego di sistemi di inattivazione, non esistono ancora regolamenti tecnici di applicazione che permettono di utilizzare legalmente tali dispositivi. Dopo aver consultato gli Stati membri, la Commissione ha pubblicato orientamenti in materia. La Commissione è a conoscenza del fatto che sistemi di inattivazione sono attualmente disponibili in commercio, in particolare tramite Internet. Tali prodotti sono illegali e gli Stati membri sono quindi tenuti a prendere provvedimenti in proposito a norma di quanto disposto dalla direttiva 89/336/CEE del Consiglio del 3 maggio 1989 per il ravvicinamento delle legislazioni degli Stati membri relative alla compatibilità elettromagnetica (1) o dalla direttiva 1999/5/CE del Parlamento europeo e del Consiglio del 9 marzo 1999 riguardante le apparecchiature radio e le apparecchiature terminali di telecomunicazione e il reciproco riconoscimento della loro conformità (2), ritirandoli dal mercato."

Il Possesso per l'Uso in Laboratorio è Legale?
Nel contesto di utilizzo in strumentazione da laboratorio, un sistema Jammer potrebbe essere considerato anche come un modulo elettronico, destinato ad una utenza tecnica, per uso professionale, sperimentale, didattico o di produzione e non destinato per un uso da parte di utenti finali. Se inquadrato in tale ambito, ossia in quello di componente, prototipo, prodotto semilavorato o sperimentale e didattico, potrebbe non rientrare negli scopi del Dlgs 194/2007 e della Direttiva 2004/108/CE.

Copyright© 2008 Brandeis & Hoover      Termini d'Uso        Mappa del Sito   

website statistics